< Torna nell'area stampa

Bonus baby sitter 2021, stanziati un sesto dei fondi del 2020


Bonus baby sitter 2021, stanziati un sesto dei fondi del 2020

Ammonta a 282,8 milioni di euro lo stanziamento per il Bonus baby sitter previsto dal governo per i primi sei mesi dell’anno. Il tetto massimo, per ogni famiglia con figli minori di 14 anni, è di 100 euro a settimana.

L’anno scorso la disponibilità finanziaria era di 1,7 miliardi di euro, circa sei volte tanto quella del 2021. Le famiglie che lo scorso anno avevano inviato la richiesta del bonus sono state poco più di 1,3 milioni, il 45% dei potenziali beneficiari (quasi 2,9 milioni di famiglie con figli da 0 a 12 anni).

Con il nuovo finanziamento, quest’anno potrà essere soddisfatto al massimo il 7,5% delle famiglie che potrebbero aver bisogno del contributo. Ogni famiglia potrà ottenere al massimo 2.600 euro, ma, per distribuire le risorse ad almeno 200mila famiglie, ogni nucleo dovrà accontentarsi di 1.300 euro.

L’elaborazione dei dati dello scorso anno è pubblicata dall’Osservatorio nazionale DOMINA nel Rapporto annuale sul lavoro domestico 2020.

Il provvedimento legislativo si rivolge solo ad alcune tipologie di lavoratori:

iscritti alla gestione separata;

  • lavoratori autonomi iscritti alle gestioni speciali dell’Inps e alle casse professionali autonome;
  • personale del comparto sicurezza, difesa e soccorso pubblico;
  • lavoratori dipendenti del settore sanitario, pubblico e privato.

 

I fondi sono erogati con il libretto famiglia. A differenza del 2020, il contributo non può essere usato per remunerare le prestazioni rese dai familiari.

“Meglio di niente”, commenta Lorenzo Gasparrini, segretario generale di DOMINA, che lancia un messaggio chiaro al governo: “ci aspettiamo ben altri interventi di sostegno al nostro settore. La pandemia non è finita e puntare con più convinzione sulle famiglie per la ripresa del Paese ci sembra doveroso e lungimirante”.