Nuovo Bonus della Regione Lazio per colf e badanti

La regione Lazio attiva una misura di sostegno al reddito per Colf e badanti.

Il prolungarsi della crisi economica e sociale dovuta alla pandemia, ha determinato forti criticità nel settore dei servizi di assistenza familiare e domiciliare. A poco più di un anno dal primo lockdown, è ancora necessaria un’azione coordinata per contrastarne le gravi ricadute economiche e sociali, mettendo all’opera tutte le risorse disponibili. Per far fronte a questa situazione la Regione Lazio, mobilitando i fondi strutturali e di investimento europei dei Programmi operativi FSE e FESR del Lazio, ha attivato una nuova misura di sostegno al reddito per il settore del lavoro domestico.

L’avviso pubblico multimisura “Un ponte verso il ritorno alla vita professionale e formativa: misure emergenziali di sostegno economico per i soggetti più fragili ed esposti agli effetti della pandemia”, approvato con determinazione del 24 marzo 2021, n. G03194, e pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio n. 30 del 25 marzo, contiene 4 misure di sostegno al reddito e  misura 1 misura di contributo alla liquidità.

La Misura 1 dell’avviso è dedicata al settore del lavoro domestico: si tratta, infatti, di una misura di sostegno al reddito per colf e badanti.

Importo, requisiti e scadenze

L’importo del sostegno al reddito è di € 600,00 una tantum ed è destinato a colf e badanti in possesso di iscrizione di un rapporto di lavoro attivo nella Gestione dei Lavoratori domestici dell’INPS a partire dal 23 febbraio 2020, per un impegno complessivo superiore a 10 ore settimanali.

La Regione Lazio ha stanziato per la Misura 1 ben 3 milioni di Euro.

Per quanto riguarda i requisiti del bonus per colf e badanti, la regione richiede:

  • cittadinanza italiana o di uno Stato membro dell’Unione Europea o di uno Stato extra UE e in possesso di regolare permesso di soggiorno;
  • essere residente o domiciliato nella Regione Lazio;
  • essere in possesso di iscrizione del rapporto di lavoro nella Gestione dei Lavoratori domestici dell’INPS a partire dal 23 febbraio 2020, per impegno complessivo superiore a 10 ore settimanali;
  • non essere titolare di pensione, ad eccezione dell’assegno ordinario di invalidità, di altro di rapporto di lavoro dipendente a tempo determinato o indeterminato differente dal rapporto di lavoro domestico, del Reddito di Cittadinanza o del Reddito di Emergenza;
  • essere titolari di un conto corrente bancario o postale o in alternativa di una carta ricaricabile con codice IBAN.

Invio domande

Per presentare la propria candidatura, il lavoratore domestico dovrà presentare una domanda di partecipazione attraverso il sito: https://www.regione.lazio.it/avvisomultimisurasecondaedizione/

L’utente dovrà registrarsi sul sito, ottenendo le credenziali di accesso per compilare e firmare la domanda generata dall’applicativo.

La piattaforma sarà accessibile dalle ore 9:00 del 6 aprile alle ore 17 del 5 maggio 2021. Attenzione, in caso di esaurimento dei fondi la data di chiusura per la richiesta del bonus colf badanti potrebbe essere anticipata. Vi ricordiamo che i dati inseriti per la compilazione della domanda potranno essere liberamente modificati e rivisti fino al momento dell’invio telematico.

Per maggiori informazioni vi invitiamo a leggere l’avviso e l’allegato 1 pubblicati dalla Regione Lazio scaricabili in questa pagina.